intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

Il Requiem di Mozart al Teatro Orfeo di Taranto - Intervista al Direttore d'Orchestra MARIANO PANICO

Print Friendly, PDF & Email
Il Requiem di Mozart al Teatro Orfeo di Taranto - Intervista al Direttore d'Orchestra MARIANO PANICO

Il Maestro Mariano Panìco, direttore d’orchestra e direttore musicale dell’associazione Musicale “Arturo Toscanini”, ci ha parlato del "Requiem" di Mozart che dirigerà il prossimo sabato 23 aprile al Teatro Orfeo di Taranto.

Il concerto, organizzato dall’Associazione Musicale “Arturo Toscanini” in collaborazione con il Teatro Orfeo, unirà in un solo evento l’inaugurazione della Nuova Orchestra della Puglia e la consegna del prestigioso Premio alla Carriera ad uno dei più grandi Direttori d’Orchestra del panorama internazionale: Donato Renzetti.

Nato e cresciuto a Ginosa, Mariano Panìco è il giovane direttore d’orchestra che guiderà l’evento. Classe ’96, oltre a conseguire il diploma in clarinetto, consegue anche il Diploma accademico di I° livello in Composizione con il massimo dei voti, presso il Conservatorio E.R. Duni di Matera. A soli 17 anni inizia gli studi di Direzione d’Orchestra con il M° Mariano Patti e successivamente con il M° Domenico Longo e approfondisce gli studi di composizione e orchestrazione con il M° Nicola Hansalick Samale. Partecipa inoltre, in qualità di uditore, alla “Riccardo Muti Opera Academy” sullo studio dell’Aida di G. Verdi, presso il teatro Alighieri di Ravenna, tenuto dal M° Riccardo Muti, e nello stesso anno vince il Primo Premio assoluto del V° Concorso Internazionale di Clavicembalo esecuzione e composizione “Wanda Landowska”. Nel 2021 ottiene il diploma in Direzione d’Orchestra sotto la guida del M° Donato Renzetti, presso l’Accademia di Alto Perfezione di Saluzzo, in collaborazione con la Filarmonica del Teatro Regio di Torino e viene invitato a dirigere l’Orchestra Filarmonica G. Rossini di Pesaro all’evento “Musica Maestro”, in onore del M° Renzetti. Oltre a dirigere diversi concerti lirici e sinfonici, debutta in diverse opere come L’elisir d’amore di G. Donizetti, Il barbiere di Siviglia di G. Rossini, Suor Angelica di G. Puccini presso il Teatro U. Giordano di Foggia, il Teatro Garibaldi di Lucera e il Teatro Greco Giardini La Mortella di Ischia. Dalla reciproca stima con il M° Donato Renzetti, nasce l’idea di consegnargli un Premio alla Carriera Internazionale per aver formato generazioni di direttori d’orchestra in questi ultimi 35 anni e aver diretto le più importanti orchestre del mondo come l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, la London Philharmonic, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, la RIAS di Berlino, la Dallas Symphony, l’Orchestra della RAI di Milano, Torino e Roma, la Filarmonica di Tokyo e tante altre.

 

 

Read 240 times

Last modified on Mercoledì, 20/04/2022

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework