intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21

Dumas a Taranto. La vera storia del conte di Montecristo

Dumas a Taranto. La vera storia del conte di Montecristo

Storia e letteratura s'intrecciano ne "La straordinaria vita del generale Dumas", il padre dello scrittore francese Alexandre Dumas, la cui prigionia nel Castello Aragonese di Taranto ha ispirato il nipote nella stesura del classico "Il Conte di Montecristo". Lo spettacolo è stato realizzato dal Crest, in collaborazione con l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Paisiello" di Taranto.

 

Scritto e diretto da Giovanni Guarino, lo spettacolo musico-teatrale si avvale delle interpretazioni di Massimo Cimaglia, Delia De Marco, Giovanni Guarino, Vito Maglie, Giuseppe Marzio, Pietro Zaccaria, e come figuranti I Cavalieri Delle Terre Tarantine.

Le musiche originali sono state composte dagli allievi della classe di composizione dell'I.S.S.M. "G. Paisiello" di Taranto, diretta dal Maestro Michele Pezzuto: Anna Caforio, Alessandro D’ Oronzo, Giuseppe Gallo, Mariangelica Giannetta, Antonio Lenti, Stefano Modeo, Monica Scarano e Giovanni Ruta; ed eseguite dal vivo dagli allievi delle classi di strumento dello stesso conservatorio: Stefano Attanasio (sassofono), Francesco Cetera (percussioni), Maria Pia Esposto (clarinetto), Silvana Lamanna (voce), Imma Mincolla (oboe), Stefano Modeo (pianoforte), Emanuele Pastore (fagotto), Giovanni Ruta (corno), Monica Scarano (chitarra), Francesca Troilo (arpa), Tiziana Urgesi (flauto).

I costumi sono di Maria Martinese, la scenografia di Peppe Frisino e Sandra Novellino è l'aiuto regista.

Lo spettacolo, rappresentato al Museo Diocesano di Taranto MUDI, il 12 e il 13 settembre, celebra lo storico e imponente castello tarantino, che da alcuni secoli custodisce il racconto della tragica vita di Thomas Alexandre Dumas, importante generale dell’esercito napoleonico e vero volto di Edmond Dantès, il celebre conte di Montecristo, raccontato dal figlio Alexandre Dumas.

Conosciamo meglio la genesi e lo sviluppo di questo progetto dalle parole di Giovanni Guarino (attore, autore e regista) ed Alessandro D'Oronzo (allievo della classe di composizione dell'I.S.S.M. "G. Paisiello" di Taranto).

 

 

Read 383 times

Last modified on Domenica, 13/09/2020

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework