intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

mod_eprivacy

RECENSIONE FILM. Il Giorno più Bello del Mondo - Un inno alla felicità

Sin da "Il Principe Abusivo" (2013), l'Alessandro Siani regista ha abituato il suo pubblico alle favole in salsa napoletana ispirate alle atmosfere delle family comedy di successo tanto in voga in America negli anni '90. "Il Giorno più Bello del Mondo" non fa eccezione. Anzi, segna l'apice di questo "ciclo favolistico" realizzato da Siani negli ultimi 6 anni.

Between Two Ferns: The Movie. 82 risate in 82 minuti

Il suo cognome è quasi impronunciabile, ma il barbuto grassoccio di "Una Notte da Leoni" è uno dei comici americani più noti e divertenti degli ultimi anni. Dopo aver fatto sbellicare le platee cinematografiche e televisive, Zack Galifianakis esordisce su Netflix con un film tratto dal suo dissacrante talk-show "Between Two Ferns". 82 risate in 82 minuti. 

C'era una volta ... a Hollywood - Il "documentario" di Quentin Tarantino

"C'era una volta...". E' così che comincia ogni fiaba che si rispetti. Perché è questo ciò che sembra il 9° film di Quentin Tarantino. Prendendo in "prestito" quei titoli tanto cari al suo Sergio Leone, il regista americano trasporta il suo pubblico nella Hollywood del 1969, dove realtà e fantasia sono un tutt'uno indistinguibile.

Nicola Losapio sul set di “Figli”, con Paola Cortellesi e Valerio Mastrandrea

L'attore pugliese a Roma per le riprese dell’ultimo film scritto da Mattia Torre

Lo sceneggiatore Enrico Vanzina al Festival dei Sensi 2019. L'incontro integrale

Enrico Vanzina, scrittore e sceneggiatore fra i più prolifici del cinema e della televisione italiana, è intervenuto come relatore al "Festival Dei Sensi", una rassegna itinerante per tutta la Valle d'Itria, che ha coinvolto le città di Martina Franca, Ostuni, Cisternino, Locorotondo ed Egnazia.

Intervista allo sceneggiatore Enrico Vanzina. Tra nuovi progetti e "previsioni del futuro"

Enrico Vanzina, scrittore e sceneggiatore fra i più prolifici del cinema e della televisione italiana, è intervenuto come relatore al "Festival Dei Sensi", una rassegna itinerante per tutta la Valle d'Itria, che ha coinvolto le città di Martina Franca, Ostuni, Cisternino, Locorotondo ed Egnazia.

Il Campione. Un film "all'americana" con un finale "all'italiana"

"Duranta la 20° edizione del Festival del Cinema Europeo di Lecce, si è tenuta l'anteprima del film "Il Campione", distribuito da Rai Cinema dal 18 aprile 2019. Al termine della proiezione, avvenuta all'interno del Multisala Massimo di Lecce, il regista Leonardo D'Agostini, l'attore Stefano Accorsi, l'AD di Rai Cinema Paolo Del Brocco e i produttori Matteo Rovere e Sydney Sibilia, hanno partecipato ad una conferenza stampa tenutasi nella splendida cornice del museo MUST di Lecce, dove hanno risposto ad alcune domande sul film e sui progetti futuri.

Recensione Film. Il Campione - dal 18 aprile al cinema

Giovanissimo, pieno di talento, indisciplinato, ricco e viziato. Christian Ferro (Andrea Carpenzano) è IL CAMPIONE, una rockstar del calcio tutta genio e sregolatezza, il nuovo idolo che ha addosso gli occhi dei tifosi di un’intera città e della serie A.
Valerio Fioretti (Stefano Accorsi), solitario e schivo, con problemi economici da gestire e un’ombra del passato che incombe sul presente, è il professore che viene affiancato al giovane goleador quando – dopo l’ennesima bravata – il Presidente del club (Massimo Popolizio) decide che è arrivato il momento di impartirgli un po’ di disciplina. Tra i due all’inizio saranno scintille, ma presto si troveranno l’uno accanto all’altro, generando un legame che farà crescere e cambiare entrambi.

FCE 2019. Paola Minaccioni annuncia il suo esordio alla regia

Prime sorprese dal Festival del Cinema Europeo 2019, la kermesse salentina dedicata a tutte le sfaccettature del cinema contemporaneo, cominciata lunedì 8 aprile e che continuera fino a sabato 13. Dopo Stefania Sandrelli, l'ospite di questa giornata è stata Paola Minaccioni, nota attrice romana molto attiva al cinema, in teatro e in televisione.

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework