intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

Mysterium a Taranto anche nel cinema Orfeo

Print Friendly, PDF & Email
Mysterium a Taranto anche nel cinema Orfeo

All’Orfeo di Taranto tre film in rassegna  "Mysterium ecco il cinema" Sezione a cura di Guido Gentile e Adriano Di Giorgio. In programmazione: “One second” di Zhang Yimou (mercoledì 30), “Il ritratto del duca” di Roger Michell (martedì 5 aprile) e “The Tree of Life” di Terrence Malik (martedì 12 aprile). Inizio 21.00.

Come ogni anno all’interno del Mysterium Festival possiamo trovare una sezione dedicata al cinema: Mysterium Film. La scelta dei film è stata a cura di Guido Gentile (giornalista e critico cinematografico) e Adriano Di Giorgio (che presenterà il contenitore culturale). I film in tabellone sono tre e sono in linea con i temi della rassegna: fede, arte, storia, tradizione e cultura. L'ingresso a ogni proiezione è di 5 euro, l'inizio degli spettacoli è alle ore 21.00. Tutti i film saranno presentati e commentati da Guido Gentile, giornalista e critico cinematografico.

Mercoledì 30 marzo verrà proiettato “One Second” (film inedito per il territorio tarantino) di Zhang Yimou. Annunciato al Festival di Berlino del 2019 (e poi misteriosamente sparito dal cartellone),  “One Second” è un’autentica dichiarazione d’amore per il cinema del maestro cinese, un autentico capolavoro epico sentimentale, incastonato in un contesto storico/politico del passato rivoluzionario cinese di metà anni settanta. Cinema inteso come forma d’arte, ma anche come partecipazione collettiva. Il tutto raccontato con la consueta anima visionaria e poetica del regista di “Lanterne rosse”. 

Martedì 5 aprile, toccherà al film “Il ritratto del duca” di Roger Michell. Ispirato ad un evento storicamente accaduto, il primo furto compiuto da un anziano tassista, che nel 1961 decise di rubare dalla National Gallery di Londra il Ritratto del duca di Wellington di Francisco Goya. L'uomo inviò una richiesta di riscatto assai bizzarra dicendo che avrebbe restituito il dipinto a condizione che il governo si fosse impegnato di più nel sostenere gli anziani...  è un’opera catartica che affronta tematiche impegnate con un tono ironico e scanzonato. 

Martedì 12 aprile, infine, “The Tree of Life” di Terrence Malik, film premiato a Cannes con la Palma d’Oro. Malik riflette sul senso della vita con un film dal grande impatto filosofico. Dopo la morte di suo fratello minore, Jack si prepara a incontrare dopo molti anni suo padre, con cui da bambino aveva un rapporto conflittuale. L'evento doloroso sarà l'occasione, per l'uomo, per una riflessione sulla sua vita, sulla sua storia familiare e sul senso e lo scopo ultimo dell'esistenza.

Per l'ingresso sono richiesti: green pass, documento d’identità e mascherina Ffp2. 

Info, teatro Orfeo: 0994533590, 3290779521; sito: www.teatrorfeo.it

Info Mysterium Festival: Orchestra della Magna Grecia, via Giovinazzi 28 (392.9199935).

mysteriumfestival.it

www.orchestramagnagrecia.it

Read 100 times
Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework