intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22

RECENSIONE FILM - Una Famiglia Mostruosa

Print Friendly, PDF & Email
RECENSIONE FILM - Una Famiglia Mostruosa

Volfango De Biasi porta sugli schermi un cinepanettone "halloweenesco", dove le sitcom sulle monster families anni '60 si uniscono alla commedia italiana degli ultimi cinquant'anni.

Adalberto (Cristiano Caccamo) conosce Luna (Emanuela Rei), si innamorano e rimangono incinti. Ora, per Adalberto è giunto il momento di far conoscere Luna alla sua famiglia, residente in un lugubre maniero nascosto al mondo. Nell'arco di un weekend le famiglie dei due giovani s'incontreranno e si scontreranno, dimostrando di essere entrambe... mostruose!

Volfango De Biasi porta sugli schermi un "cinepanettone halloweenesco", dove le sitcom sulle monster families anni '60 si uniscono alla commedia italiana degli ultimi cinquant'anni.

The Munsters, sitcom andata in onda tra il 1964 e il 1966 sulla TV americana, è sicuramente il riferimento principale per la "famiglia di mostri" del film: Vladimiro il papà vampiro (Massimo Ghini), Brunilde la mamma strega (Lucia Ocone), Salmetta la sorellina vampira (Sara Ciocca) e zio Nanni (Paolo Calabresi), ex seduttore ridotto a pezzi dalle sue amanti, senza un cervello che lo faccia ragionare.

Oltre alla "famiglia di mostri" di Adalberto, il lupo mannaro, c'è la "famiglia mostruosa" di Luna, anzi... Luana, una combriccola di coatti arricchiti e un po' imbroglioni che sembra uscita da un cinepanettone di qualche anno fa: Nando il rozzo papà (Lillo), Stella la mamma sedicente psicologa (Ilaria Spada) e Ivano il fratellino tonto (Vincenzo Sebastiani)

Queste due famiglie, egregie rappresentanti di due importanti sottogeneri comici, si unisce in un intreccio fatto di esilaranti equivoci, favoriti da Daphne (Alessandra Scarci), una donna invisibile continuamente "nuda", che omaggia in modo inedito il filone della "commedia sexy" all'italiana, rappresentato in questo film da due capisaldi del genere: Barbara Bouchet, nei panni del fantasma di nonna Crisilde, e Pippo Franco, interprete di nonno Paride.

Una Famiglia Mostruosa è una divertente commedia per famiglie, che fa vedere come la mostruosità non sia solo esteriore, ma anche e soprattutto interiore, dominata da pregiudizi e segreti che evitano di farci apparire come siamo realmente. 

 

 

Titolo: UNA FAMIGLIA MOSTRUOSA

Con: MASSIMO GHINI, LUCIA OCONE, LILLO, ILARIA SPADA, BARBARA BOUCHET, CRISTIANO CACCAMO,

EMANUELA REI, PAOLO CALABRESI, PIPPO FRANCO, SARA CIOCCA, VINCENZO SEBASTIANI, MASSIMO LOPEZ, PAOLO RUFFINI

 Montaggio: STEFANO CHIERCHIE' - Fotografia: ROBERTO FORZA - Musica: MICHELE BRAGA - Costumi: ALBERTO MORETI 

Scenografia: GIULIANO PANNUTI - Prodotto da: FULVIO LUCISANO, FEDERICA LUCISANO - Produttore esecutivo: GIULIO STEVE

Soggetto e Sceneggiatura: VOLFANGO DE BIASI, FILIPPO BOLOGNA, TIZIANA MARTINI, ALESSANDRO BENCIVENNI

Regia: VOLFANGO DE BIASI

Distribuzione: 01 DISTRIBUTION

Una Famiglia Mostruosa - Trailer

Read 189 times

Last modified on Lunedì, 29/11/2021

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework