intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

RECENSIONE FILM. Ultima notte a Soho

Print Friendly, PDF & Email
RECENSIONE FILM. Ultima notte a Soho

Una storia di fantasmi reali in un mondo onirico... o viceversa?

Ellie (Thomasin McKenziearriva dalla Cornovaglia a Londra per studiare moda. Appassionata della Londra anni '60, prende in affitto una stanza a Soho, il quartiere a luci rosse della città, nella quale scopre di avere una connessione con Sandie (Anya Taylor-Joy), una cantante dell'epoca coinvolta in uno spaventoso mistero.

A 17 anni dal suo esordio horror-comico de L'alba dei morti dementi, Edgar Wright torna al genere con un puro horror psicologico, che strizza l'occhio agli anni '60.

Ultima Notte a Soho è un intenso mistery horror dove sogno e realtà si mescolano e si alterano vicendevolmente in una intricato labirinto psicologico, disorientando e spaventando lo spettatore, che a un certo punto non riesce più a percepire il reale dall'onirico, all'interno di una trama che si disvela completamente solo alla fine con un epilogo inaspettato.

Le protagoniste incrociano i loro fantasmi, il loro presente e il loro passato in un tripudio di colori tra il rosso e il blu, tanto kitsch quanto di classe, alternato dai neon delle scalcagnate insegne di un quartiere e di una città allo sbando, dove è difficile ambientarsi e, soprattutto, trovare qualcuno o qualcosa in cui avere fiducia.

 

Perché Ultima Notte a Soho è prima di tutto un film sulla brutale umanità, fatta innanzitutto di fantasmi in carne ed ossa, di mostri irriconoscibili ma difficili da dimenticare, di un passato impossibile da cancellare.

 

Titolo: ULTIMA NOTTE A SOHO (Last Night in Soho)

Con: THOMASIN McKENZIE, ANYA TAYLOR-JOY, MATT SMITH, MICHAEL AJAO,

SYNNOVE KARLSEN, DIANA RIGG, TERENCE STAMP

Direttore della fotografia: CHUNG-HOON CHUNG - Montaggio: PAUL MACHLISS 

Scenografia: MARCUS ROWLAND - Costumi: ODILE DICKS-MIREAUX - Musica: STEVEN PRICE

Prodotto da: TIM BEVAN, ERIC FELLNER NIRA PARK, EDGAR WRIGHT 

Produttori esecutivi: JAMES BIDDLE, OLLIE MADDEN 

Produttori associati: LAURA RICHARDSON, LEO THOMPSON

Soggetto: EDGAR WRIGHT - Sceneggiatura: EDGAR WRIGHT, KRISTY WILSON-CAIRNS

Regia: EDGAR WRIGHT

Distribuzione: UNIVERSAL PICTURES

Ultima Notte a Soho - Trailer

Read 142 times

Last modified on Domenica, 07/11/2021

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework