intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

RECENSIONE FILM. Ritorno al crimine

Print Friendly, PDF & Email
RECENSIONE FILM. Ritorno al crimine

Un secondo capitolo che rivolta totalmente l'immagine, lo stile e la destinazione del suo predecessore

Moreno (Marco Giallini), Sebastiano (Alessandro Gassmann), Giuseppe (Gian Marco Tognazzi) e Gianfranco (Massimiliano Bruno) raggiungono la costiera amalfitana per recuperare il tesoro della banda della Magliana. Sulle loro tracce però vi è anche Renatino (Edoardo Leo). Raggiunta la casa di Sabrina (Loretta Goggi) e del falsario Ranieri (Carlo Buccirosso), però, Gianfranco rimane ucciso in una sparatoria organizzata dal famigerato boss di Scampia Van Gogh (Antonio Gargiulo). Moreno, Sebastiano e Giuseppe dovranno quindi tornare nel passato... per salvare il presente!

Rielaborando il titolo di Ritorno al Futuro (1985) Massimiliano Bruno & Co. aggiungono un nuovo tassello al suo "viaggio nel tempo", cambiandone completamente direzione e immagine. Se il primo capitolo, Non ci resta che il crimine appariva come una action comedy un po' insipida che rientrava nel filone dei "viaggi nel tempo all'italiana", Ritorno al crimine, invece, vira quasi totalmente sull'action, puntando molto sulle sparatorie e espandendo la concezione del viaggio nel tempo in una intricata rete di colpi di scena e spunti fantascientifici che rivalutano anche il film precedente, chiudendo così il cerchio di un dittico pronto ormai a diventare una trilogia.

Come il film precedente, anche Ritorno al crimine limita tuttavia il suo potenziale a causa del budget evidentemente contenuto, che porta il film ad essere girato quasi esclusivamente in interni e con un cast risicato rispetto agli "schieramenti" presenti nella trama.

Ritorno al crimine è un film inaspettato che mostra il vero e accattivante volto di un franchise pronto a continuare nel 2022 con Finché c'è crimine c'è speranza.

La pellicola, inizialmente destinata alle sale cinematografiche, dopo un anno di stop è disponibile su Sky come film Sky Original.

Titolo: RITORNO AL CRIMINE

Con: ALESSANDRO GASSMANN, MARCO GIALLINI, EDOARDO LEO, GIAN MARCO TOGNAZZI,

CARLO BUCCIROSSO,  GIULIA BEVILACQUA, MASSIMILIANO BRUNO, GIANFRANCO GALLO, LORETTA GOGGI

Direttore della fotografia: FABIO ZAMARION - Montaggio: LUCIANA PANDOLFELLI

Scenografia: SONIA PENG - Costumi: ALBERTO MORETTI - Musica: MAURIZIO FILARDO

Prodotto da: FULVIO LUCISANO, FEDERICA LUCISANO - Soggetto: ANDREA BASSI, MASSIMILIANO BRUNO

Sceneggiatura: ANDREA BASSI, ALESSANDRO ARONADIO, RENATO SANNIO, MASSIMILIANO BRUNO

Regia: MASSIMILIANO BRUNO

Distribuzione: SKY

Ritorno al crimine - Trailer

Read 308 times
Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework