intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

I frullati, quando bere è anche mangiare

Print Friendly, PDF & Email
I frullati, quando bere è anche mangiare

Per fare dei frullati si possono usare frutta, verdura, semi, ortaggi, erbe aromatiche ai quali aggiungere acqua, latte vaccino, latte vegetale o infuso di erbe. Praticamente diventano delle bevande così sostanziose da sostituire un pasto. Vanno bene in qualunque stagione perché ogni stagione ha i suoi frutti e le sue verdure del momento.

Una dieta completa e nutriente include proteine, carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali, acqua, fibre, enzimi e sostanze fitochimiche nelle proporzioni ottimali per mantenere sane le cellule. I fitochimici presenti nei vegetali sono sostanze importanti per prevenire molte patologie degenerative, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie, malattie articolari e allergie. La dieta Mediterranea a riguardo si esprime con la regola delle 5-8 porzioni di frutta e verdura al giorno. Purtroppo, anche le persone più disciplinate dal punto di vista dietologico trovano complicato consumare la quantità di vegetali normalmente raccomandati. Uno o due frullati al giorno, consumati a merenda la mattina e il pomeriggio, possono sopperire  a questa difficoltà di assunzione di fibre.

Per ottenere il massimo risultato dal consumo di frullati bisogna consumare, prettamente, prodotti biologici e integrare  anche semi di lino, semi di zucca e di girasole non tostati, noci, mandorle non tostate. I frullati hanno una consistenza molto densa, per diluirli si può usare della semplice acqua, del succo di arancia o limone, delle tisane di vostro gradimento, del latte vaccino scremato, del latte vegetale; non si deve aggiungere zucchero. Il prodotto finito diventerà, in questo modo, un pasto completo che vi permetterà di riuscire ad arrivare al pranzo o alla cena meno affamati e più idratati,. I frullati, inoltre, sono una valida soluzione per bambini o ragazzi che non consumano volentieri frutta e verdura; una merenda di questo tipo permette di mascherare le verdure inserite con il gusto dolce della frutta.

I frullati sono una miniera preziosa di principi nutritivi. Al primo posto troviamo l'acqua di vegetazione di cui è ricca frutta e verdura; l'acqua è importante per la funzionalità delle nostre cellule e per le reazioni chimiche che avvengono nel nostro corpo. Nell'acqua di vegetazione, rispetto all'acqua semplice, sono disciolte vitamine, sali minerali, enzimi e fitochimici. Gli antiossidanti sono dei fitochimici che contrastano invecchiamento, tumori  e malattie degenerative causate dai radicali liberi. La clorofilla, peculiarità tutta vegetale, un pigmento verde  che migliora la produzione di emoglobina e aumenta l'apporto di ossigeno. I sali minerali come calcio (nei frullati in cui c'è latte vaccino e verdure a foglia verde), ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco. Gli enzimi agiscono come acceleratori delle reazioni chimiche dell'organismo, agevolano la digestione e l'assorbimento del cibo, attivano il metabolismo. Le vitamine del tipo A, C, E, K, gruppo B. Lo zucchero della frutta è il fruttosio che è a lenta assimilazione per questo fornisce energia per un tempo più prolungato rispetto al saccarosio. 

I frullati sono controindicati solo per coloro che soffrono di diabete, visto che la frutta ha una cospicua quantità di zuccheri. Per tutti coloro che non hanno problemi di salute legate al metabolismo degli zuccheri, la frutta è un toccasana per il benessere fisico e, siccome nei frullati è mescolata alle verdure, non crea problemi per la linea. Un bel bicchiere di frutta e verdura frullata aiuta a rafforzare il sistema immunitario, aumenta l'energia, irrobustisce le ossa, purifica la pelle, riduce l'incidenza di malattie. L'aggiunta di semi di lino , semi di zucca, semi di girasole, noci, mandorle, nocciole categoricamente non tostate, permette di integrare anche omega-3. E' indispensabile sempre usare frutta e verdura biologica, a chilometro zero e di stagione ... Il resto è solo salute!

Read 283 times

Last modified on Mercoledì, 20/01/2021

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework