intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

Sistema Museale dell’Università di Firenze, da sabato 8 maggio riaprono l’Orto botanico e il Museo di Geologia e Paleontologia

Print Friendly, PDF & Email
Sistema Museale dell’Università di Firenze, da sabato 8 maggio riaprono l’Orto botanico e il Museo di Geologia e Paleontologia

Da sabato 8 maggio riaprono, su prenotazione, l’Orto botanico e il Museo di Geologia e Paleontologia del Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino (SMA).

 L’Orto Botanico “Giardino dei Semplici” (via Pier Antonio Micheli, 3) sarà aperto al martedì alla domenica dalle ore 10 alle 18 (con possibilità di visita guidata la domenica mattina alle ore 10.30). 

 

Il Museo di Geologia e Paleontologia (via Giorgio La Pira, 4) sarà visitabile il martedì e il giovedì dalle 9 alle 13, il mercoledì e il venerdì dalle 13 alle 17, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18 (con possibilità di visita guidata il sabato mattina alle ore 10.30).

L’Orto Botanico di Firenze, "Giardino dei Semplici", è il terzo al mondo per antichità: la sua fondazione risale al 1545 per iniziativa di Cosimo I dei Medici. Con specie botaniche antichissime e moderne, costituisce un viaggio nella storia e nella "biodiversità vegetale".

Il percorso espositivo di Geologia e Paleontologia si propone come una meravigliosa “macchina del tempo”, all’indietro nelle ere geologiche e nella vita di animali del passato, dal mammuth del Valdarno all’orso delle caverne della Lunigiana fino allo scheletro di una balena che viveva nel mare della Toscana di tre milioni di anni fa.

 

Il Sistema Museale di Ateneo organizza, anche, da martedì 11 maggio un calendario di visite guidate su prenotazione a Villa La Quiete (via di Boldrone, 2), complesso monumentale sulla collina di Castello, legato alle vicende dell’ordine religioso delle Montalve e testimone di storia medicea. La dimora, che offre eccezionali testimonianze del Rinascimento fra cui opere di Ridolfo del Ghirlandaio e di Sandro Botticelli, sarà visitabile ogni martedì e giovedì dalle 16 alle 18.

Gli ingressi sono limitati per garantire una visita in sicurezza, nel rispetto delle normative antivirus. Per visitare i musei, in qualunque giorno e orario, è necessaria la prenotazione allo 055-2756444 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .Attraverso gli stessi recapiti è possibile anche fare richiesta per visitare Villa Galileo (via Pian dei Giullari, 42), ultima dimora dello scienziato sulle colline di Arcetri.

Il Museo di Antropologia ed Etnologia (via del Proconsolo, 12) e il Museo “La Specola” rimangono temporaneamente chiusi al pubblico per lavori di riqualificazione.

 

Read 54 times
Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework