intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

Il 14 febbraio e San Valentino

Print Friendly, PDF & Email
Il 14 febbraio e San Valentino

È d'uopo festeggiare, per gli innamorati, siano essi veri che fasulli, il 14 di febbraio, giorno dedicato alla festa di San Valentino. 

 
La festa ha origini antichissime che risalgono ai Romani. In quel periodo,  febbraio era il mese della rinascita quando l'inverno sta per tramontare e la terra si risveglia, ed era consacrato al dio pagano della fertilità Lupetculus.
 
Fu Papa Gelasio nel 496 a cristianizzare questa festa pagana  (lupercalia) assegnando ad essa il giorno 14 di febbraio e dedicandola a San Valentino martire facendolo in un certo senso diventare protettore degli innamorati essendo stato, Valentino, difensore delle storie d'amore.
 
Poiché i Santi con questo nome sono diversi,  si pensa che quello a cui si riferisse questo Papa fosse il Santo nato a Terni nel 176 ( a soli 21 anni divenne Vescovo della sua città natale) e morto martire a Roma il 14 febbraio del 270 per mezzo della decapitazione per non aver rinnegato il suo Dio cristiano.
 
 
Le leggende su questo Santo sono invero tali e tante che definirne una precisa storia non è possibile. Certo è che da allora questa è una festa che si è fatta strada in tutto il mondo. Le usanze sono diverse. In Italia si celebra con regali, fiori, cioccolatini e una cena dedicata (si sa che noi italiani festeggiamo tutto a tavola!) tra gli innamorati.
 
Negli Stati Uniti invece partecipa a questa ricorrenza tutta la famiglia poiché viene definita come la festa di chi si vuole bene così come in Finlandia dove viene chiamata "Festa degli amici".
 
In Francia e in Inghilterra è un pò come da noi ma i n quest'ultima si da tanta importanza ai bigliettini d'auguri con belle frasi d'amore. In Germania e in Austria è il maiale a farla da padrone.
 
 
È in ogni biglietto d'auguri o nella forma dei cioccolatini o come gadget, simbolo di  vero e proprio portafortuna. In Giappone sono le donne a fare regali agli uomini che, un mese dopo, il 14 marzo, possono ricambiare nel White Day con regali di valore superiore a quelli che hanno ricevuto. In Guatemala viene chiamato Giorno dell'Affetto e non è riservato ai soli innamorati.
 
Certo che è una bella ricorrenza e lo sarebbe ancora di più se fosse meno commerciale e riservata al vero amore e non alle convenzioni. Ma solo se c'è quell' Amore vero la festa è per tutti i giorni e può durare tutta la vita e oltre. 
 
Buon San Valentino! 
 
Read 718 times

Last modified on Domenica, 14/02/2021

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework