intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23

Consigli per l'autunno

Print Friendly, PDF & Email
Consigli per l'autunno

Arriva l'autunno e la natura si prepara a fare scorte di riserve energetiche e alimentari che serviranno ad affrontare le fredde temperature invernali. Anche gli esseri umani hanno le loro riserve energetiche accumulate nei muscoli e negli organi interni. L'organo che, principalmente, lavora tanto per questo scopo è il fegato e per questo motivo va protetto con i cibi idonei. 

Per salvaguardare il fegato dobbiamo sapere che i farmaci, le droghe e tutti i prodotti chimici sono i suoi acerrimi nemici. Ma anche alcuni cibi come l'alcol, l'aceto, la carne grassa, i formaggi grassi, i salumi, gli additivi alimentari, i dolciumi e tutti i cibi fritti possono influenzare la naturale funzionalità del fegato. Queste sono regole che valgono per tutto e non solo in autunno. Ma la natura ci viene incontro fornendoci gli ingredienti necessari per affrontare in salute questa stagione. Sui banchi del mercato troveremo i migliori "gioielli" forniti dall'orto che ci aiuteranno ad affrontare anche gli altri problemi della stagione fredda come i disturbi da raffreddamento e i dolori reumatici. L'orto autunnale è molto generoso e ci fornisce: aglio, bietole, broccoli, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, fagiolini, indivia, lattuga, mais, melanzane, patate, peperoni, porri, funghi porcini, radicchio, rape rosse, ravanelli, sedano, spinaci, zucche, zucchine, scalogni e topinambur.

Non dobbiamo dimenticare la frutta autunnale: mele, pere, agrumi, uva, fichi, fichi d'India, castagne e melograno. Le mele sono ricche in flavonoidi che hanno effetti antinfiammatori e antiossidanti e contengono circa l’85% di acqua, il 10% di zucchero e fibre, vitamine e potassio. Insomma tante fibre e poche calorie.

Le pere contengono l’85% di acqua, il 9% di zuccheri, fibre, potassio, vitamine, flavonoidi. I fichi contengono potassio, calcio, fibre e antiossidanti. L'uva contiene l'80% di acqua, vitamina B e C, potassio, fibre ed è ricca di zuccheri. 

Le castagne sono ricche di carboidrati, vitamine e sali minerali, il loro dolce sapore viene avvertito soltanto con la cottura che trasforma gli amidi in zuccheri.

Gli agrumi contengono molte fibre e alti livelli di vitamina C, una sostanza antiossidante che aiuta a rinforzare il sistema immunitario; la vitamina C si altera facilmente e per preservarne l'effetto bisogna evitare l'eccessivo calore, la luce e il frutto deve essere stato raccolto da poco tempo.

La melagrana è ricca di vitamina A e C , fibre, fruttosio, sali minerali e antiossidanti, ai frutti del melograno sono state recentemente attribuite proprietà antiossidanti portentose.

I fichi d'India sono ricchi di vitamine (soprattutto vitamina C) e minerali tra cui potassio e magnesio, contengono molte fibre che aiutano la peristalsi intestinale contrastando il problema della stitichezza, aumentano il senso di sazietà, sono utili per assimilare meno grassi e zuccheri tenendo a bada glicemia e sovrappeso, favoriscono la diuresi, sono ricchissimi di antiossidanti.  

I cachi sono ricchi di vitamine, betacarotene e sali minerali come il potassio, il fosforo e il magnesio; inoltre, hanno un'azione lassativa, diuretica, energizzante, protettiva e depurativa per il fegato.

A seguire un esempio di menù autunnale per portare a tavola tanta salute e tanti micronutrienti fondamentali per mantenere giovane ed efficiente in nostro corpo.

MINESTRA DI CAVOLO E FAGIOLI

Ingredienti per 4 persone

400 g di cavolo (varietà a piacere), 100 g di fagioli secchi, 200 g passata di pomodoro, 500 ml di acqua, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 costa di sedano, 1 porro, 1 rametto di salvia, 1 spicchio di aglio, pepe, sale, 4 fette di pane

Esecuzione

Mettete in ammollo i fagioli per 12 ore in acqua fredda. Pulite e lavate il cavolo, il porro, il sedano e poi tagliateli a listarelle. In una casseruola scaldate l'olio con l'aglio e la salvia. Unite le verdure e fate brasare per 5 minuti.  Aggiungete il sale, il pepe e i fagioli ammollati e sgocciolati, l'acqua bollente. Aggiungete la passata di pomodoro e portate a cottura. Servite con le fette di pane tostato.

POLPETTE DI PLATESSA IN CREMA DI ZUCCA

Ingredienti per 4 persone

250 g di filetti di platessa, 1 cucchiaio di farina "00", 1 uovo, 300 gr zucca, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, timo, pepe, sale. Per il brodo: 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 porro, 1 mazzetto di erbe aromatiche.

Esecuzione

Preparate il brodo mettendo in una casseruola l'acqua, la carota, il sedano, il porro, il sale e le erbe aromatiche ; fate cuocere il tutto per circa 1 ora. Unite i filetti di platessa e continuate la cottura per 15 minuti. Scolate il pesce e tagliatelo a pezzetti, mettetelo in un recipiente e unite l'uovo, il sale, il pepe e con un mixer frullate per pochi secondi. Unite la farina, impastate e formate delle polpette. In una padella unite l'olio e fate rosolare le polpette. In una casseruola fate lessare, in poca acqua, la zucca poi scolatela e frullatela in un mixer aggiungendo il brodo di pesce, pepe, sale e timo finché assume una consistenza cremosa. Servite le polpette con la crema di zucca.

MOUSSE DI CACHI

Ingredienti per 4 persone

4 cachi, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 2 limoni, 10 g di gelatina in fogli, 60 g panna, 4 foglioline di menta

Esecuzione 

Lavate e sbucciate i cachi, tagliateli a pezzetti e frullatene metà con lo zucchero e il succo di limone.  Fate ammorbidire i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti poi strizzateli e scioglieteli in 2 cucchiai di acqua tiepida. Incorporate la gelatina al frullato di cachi poi incorporate la panna fredda. Mettete a raffreddare per almeno 2 ore. Frullate gli altri cachi con il succo di limone e suddividete il frullato in 4 bicchieri, disponete in ogni bicchiere 1/4 di mousse di cachi e decorate con una fogliolina di menta.

Read 180 times

Last modified on Lunedì, 13/09/2021

Print Friendly, PDF & Email

Media

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework