intopic.it
  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • Pubblicità

    Pubblicità

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21

Il superfood della nostra tavola: il pomodoro

Il superfood della nostra tavola: il pomodoro

Il pomodoro, il cui nome scientifico è Solanum lycopersicum, appartiene alla famiglia delle solanacee. Arrivò in Europa dall’America centrale e meridionale grazie ai conquistadores spagnoli nella metà del Cinquecento. La pianta del pomodoro inizialmente fu usata come pianta ornamentale perché i suoi frutti venivano considerati velenosi. I contadini poveri dell’Italia meridionale e di altri paesi affacciati sul Mediterraneo, furono i primi a inserire il pomodoro nella loro alimentazione come fonte di sussistenza.

Successivamente, il pomodoro passò dalle mense povere a quelle più raffinate, mescolato ad altri ortaggi o come contorno di carne o pesce.

Sono moltissime le varietà di pomodoro e vengono usati per preparare conserve o per preparare piatti gustosi e insalate. I pomodori da tavola o da insalata comprendono le varietà: cuore di bue, palla di fuoco, royal ace, tondo liscio, marmande, costoluto. I pomodori da pelati o da salsa o da essiccazione comprendono le varietà: San Marzano, Roma, Ventura, Napoli,Vesuvio, prato, piros, a grappoli d’inverno.

Se il pomodoro fosse un farmaco sarebbe stato conteso dalle industrie farmaceutiche per le sue prodigiose proprietà tanto da essere definito un Superfood .

Intanto è ricco di acqua, fibre, calcio, fosforo, magnesio, sodio, ricco di potassio, vitamine A, C, K e acido folico; invece ha pochi carboidrati e calorie. Ma il suo superpotere è dovuto a un particolare carotenoide, il licopene, molto presente nel frutto maturo consumato con la buccia.

Nel nostro corpo il licopene rappresenta la metà di tutti i carotenoidi presenti, si trova nel sangue e si concentra in alcuni organi come : prostata, polmoni, fegato, colon e pelle. Grazie al licopene, il pomodoro ha una importante azione antitumorale poiché il suo consumo sembra in grado di rallentare la moltiplicazione delle cellule tumorali e, di conseguenza, potrebbe ridurre il rischio di tumore al pancreas, alle ovaie e alla prostata. Numerosi studi  hanno confermato questa sua peculiare proprietà. La quantità di licopene che si ricava dal consumo di pomodori dipende da come gli stessi vengono preparati; infatti, la cottura con aggiunta di olio migliora l’assorbimento del licopene (che è liposolubile). Quindi moltissime pietanze della cucina mediterranea sono richi di licopene, compresa la tanto amata pizza.

Il buon contenuto di vitamine rendono il pomodoro un alimento che: rafforza il sistema immunitario, è un potente antiossidante, aiuta la pelle, regola la pressione arteriosa , migliora la salute dell’apparato cardiovascolare, rafforza le ossa, riduce lo stato anemico.

Il supereroe della nostra tavola, il pomodoro, continuerà a elargire benefici alla nostra salute allietandoci con tutti i piatti gustosi che ogni giorno realizziamo con il suo aiuto.

Read 147 times

Last modified on Venerdì, 30/10/2020

Torna su intopic.it
JSN Time 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework